razza barboncino

Quali sono i tipi di barboncino esistenti?

Quali sono i tipi di barboncino esistenti?

Quali sono i tipi di barboncino esistenti?

In questo articoli andremo a parlare dei vari tipi di barboncino e delle caratteristiche di questa bellissima razza canina.

Ad oggi conosciamo quattro varietà di Cane Poodle o barbone.

La vera caratteristica che li differenzia è la dimensione, il comportamento e l’aspetto esteriore risultano piuttosto simili.

Il cane Poodle o barbone ha una storia antica di molti secoli.

È una razza nata per soddisfare le esigenze della nobiltà di quelle epoche ed è poi diventata una delle razze più diffuse e conosciute in tutto il mondo.

Le origini primordiali di questa razza non sono del tutto accertate, alcuni studiosi sostengono essere originari della Germania poi portati in Francia nel corso delle guerre con lo spostamento delle truppe.

Successivamente grazie ai collegamenti viari e di comunicazione che all’inizio dell’era moderna univano gran parte dei paesi europei, questa razza ebbe anche diffusione nel Regno Unito, nella Spagna e nei Paesi Bassi.

Si pensa che il Poodle sia un discendente diretto del Barbet Francese, ma con nascita nelle paludi tedesche negli anni del Medioevo.

Difatti è molto resistente nei luoghi umidi e quindi considerato un ottimo cane d’acqua impiegato nella caccia di anatre e oche.

Già nel millecinquecento questo cane era stato convertito come cane da compagnia prescelto dalla nobiltà francese che accompagnava a corte in occasione di feste e riunioni sociali.

Fino al secolo scorso dominava la varietà grande, alcune associazioni canine inglesi ne hanno approvate altre tre e riconosciuto la razza come francese.

Gli altri tipi di barboncino e barbone esistenti e allevati in allevamenti di barboncini specializzato attualmente, sono di seguito riportate.

1) Taglia grande: barbone

La taglia grande è di fatto la variante “originale” da cui discendono le successive tre taglie.

L’altezza spazia su valori che vanno dai 45 ai 60 cm, e il suo peso può essere superiore anche ai 22 chili.

Il pelo h caratteristiche di lanosità è può trovarsi in colori diversi, ma prevalentemente nero, bianco, marrone.

Questo barbone grande o standard, è un cane molto elegante ma funge pure da agile guardiano, per cui è impiegato spesso nelle case fornite di giardino.

Il suo ciclo vitale va dai 10 ai 14 anni.

2)Taglia: Media

Questa taglia può arrivare a misurare tra i 35 e i 45 cm al garrese con un peso che si aggira sui 12 chili.

In conformità con le altre varietà di Poodle, il suo pelo si presenta riccio e di colore uniforme con tonalità rossastre, bianche, nere, marrone, grigio.

Il muso e la coda risultano allungati.

Il cane barbone medio nero è un cane che piace e va molto d’accordo con i bambini, con le persone anziane e con altri cani ma bisogna dispensare la giusta socializzazione ed educazione sin da quando è cucciolo.

3)Taglia: Nano

Il barbone nano, chiamato anche barboncino è la versione più piccola delle altre due taglie, la sua altezza oscilla tra i 28 e i 35 centimetri e il suo peso varia tra i 4 e i 7 chili.

Di fatto non si riscontrano i segni del nanismo: è solo e semplicemente più in miniatura rispetto ai due tipi grande e medio.

Il barboncino ha il medesimo comportamento nonché il carattere delle altre varianti: è un cane allegro, molto giocherellone con una vivace attività, è dotato di buona energia ed è metodico e intelligente, non a caso in alcuni concorsi è stato premiato sull’intelligenza canina.

4)Taglia: Toy

L’ultima varietà del barbone che è pure l’ultima nata, quindi la più moderna, è molto richiesta per essere collocata negli appartamenti di città, questo grazie alle sue ridotte dimensioni che valgono meno di 28 centimetri per l’altezza e un peso di soli 4,5 chilogrammi.

Il barboncino toy è un cane longevo e può arrivare a vivere fino ai 18 anni e per la sua taglia si adatta egregiamente negli spazi ridotti.

Sono dei cagnolini veramente adorabili in ogni occasione ma ancor di più quando sono cuccioli che sembrano dei veri e propri peluche.

Si lasciano facilmente educare e sono molto fedeli e molto intelligenti.

Tipi di barboncino

Quindi vi sono quattro tipi di Barboncino o Barbone che si differenziano tra di loro per la dimensione e che presentano un unico standard valido per tutti.

Infatti un’apparente differenziazione morfologica porta a pensare che siano più varietà è dovuta al diverso tipo di toelettatura.

L’aspetto naturale di un Barboncino e di unBarbone è naturalmente elegante e con portamento fiero, la testa ben proporzionata con il corpo e l’andatura leggera e saltellante.

Gli arti si presentano diritti e i muscoli ben sviluppati.

Gli occhi hanno un aspetto a mandorla di colore nero o marrone.

 Considerazioni su cani Toy sulle razze estetiche

Il termine Toy in italiano significa “giocattolo” ed è stato mutuato per definire quelle varietà canine dalle dimensioni ridotte per non dire piccole o piccolissime che molto spesso sono banalizzate e considerate alla stregua di un oggetto.

In realtà è un essere vivente, non è un giocattolo, è un cane a tutti gli effetti e occorre ricordare sempre che un che qualsiasi cane con la sua taglia è un essere senziente e va trattato come tale.

I cagnolini di piccola taglia sono difatti e purtroppo trattati ancora oggi come delle cose da infilare nella borsetta, per diventare spesso solo uno “status symbol”, con diseducative immagini che venendo condivise diventano fonti di imitazioni riducendo il cane ancora una volta a giocattolo e a cosa qualsiasi, un fenomeno che le autorità dovrebbero energicamente debellare con leggi e regolamenti rispettosi della vita e del suo esistere felicemente.

È successo spesso che una volta che la moda perde vigore ci si ritrova con questi cagnolini che sono abbandonati a sé stessi o finiti in gran numero nei canili.

Purtroppo è quello che succede quando un cane viene adottato per moda e non perché effettivamente ci si vuole impegnare in una relazione con una specie diversa dalla nostra. 

Ribadire che l’adozione di un cane richiede consapevolezza e conoscenza delle caratteristiche etologiche non è tempo perso, un’adozione non deve basarsi solo sull’estetica, ripeterlo centomila volte è sempre utile.

Che cosa sono i designer dogs?

Il Barbone e i designer dogs Il Barbone o il barboncino sono stati mote volte incrociati con altre razze con l’intento di creare degli ibridi da selezionare solo per motivi estetici.

Un esempio è il Mini Goldendoodle, il risultato di un incrocio tra Golden Retriever e Barboncino toy, e rientra tra i cosiddetti “designer dogs”, che sono sempre più frequenti.

I designer dogs, come detto, sono incroci con l’intento esclusivo di ottenere caratteristiche estetiche piacevoli agli occhi dell’osservatore, ma questo a discapito della salute dei cani.

Questa pratica di allevamento incrociato ha conseguenze molto gravi e causa diverse malattie genetiche e/o problemi di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *