razza maltese

Creare un sano rapporto tra i bambini e un cane maltese

Creare un sano rapporto tra i bambini e un cane maltese

Creare un sano rapporto tra i bambini e un cane maltese

Tutti noi sappiamo dell’incredibile legame che può legare un bambino al proprio cane, in questo articolo analizziamo come creare un sano rapporto tra i bambini e un cane maltese.

Recenti studi hanno evidenziato e confermato quanto sia importante e ricco di benefici la crescita e la simbiosi di vita che nasce tra un bambino ed un cagnolino, ma non solo, è anche motivo di soddisfazione e di compagnia per tutta la famiglia.

Diventa quasi un percorso parallelo quello dello sviluppo simbiotico tra un bambino e il suo cane.

Il cucciolo d’uomo imparerà a relazionarsi e a fidarsi completamente del suo amichetto a quattro zampe e con lealtà reciproca si rafforzerà l’amicizia tra di loro.

È così, ma la domanda da porsi è quali siano le razze di cani per bambini più adatte per affrontare nel modo più sicuro, sereno e semplice questo percorso di amicizia.

Il cane maltese, fedele e docile

Certamente ogni genitore che decide di prendere un cane di razza avrà sue preferenze o si adeguerà a quelli che sono gli spazi a disposizione della sua famiglia, se è un appartamento la scelta cadrà su un cagnolino di stazza minima e da poter gestire facilmente, il cane di razza Maltese risponde egregiamente ad ogni esigenza familiare a partire dalla sua spiccata adattabilità alla vita di una famiglia che alloggia in appartamento e ove vi sia uno o più bambini, quelli che diventeranno i suoi “fratellini”.

Il cane maltese è soprattutto un animale fedele e pacifico, è docile ma deciso, a cui piace la compagnia dei bambini, anche se a volta i bambini non riescono a trattenere modi e situazioni che potrebbero irritare l’animale, ma la sua pazienza e l’amore per il gioco lo portano a superare facilmente questi fastidi.

Creare un sano rapporto tra i bambini e un cane maltese

L’età ottimale per inserire un cane maltese in casa è quella per cui i bambini hanno un’età compresa tra i quattro e i sette anni, un’età che è quella giusta per insegnare ai bambini il rispetto per l’animale, le attenzioni da prestargli e la considerazione che deve essere sempre presente, che il cagnolino è una creatura che vive, che ha un suo modo di essere e che va trattato benissimo.

Un sano rapporto tra i bambini e un cane maltese è un arricchimento per i bimbi, in essi cresce l’autostima e la fiducia nelle loro azioni.

Inoltre il senso di rispetto che nutrono per il loro cane, ampiamente ricambiato, forma il carattere di entrambi in positivo, imparano insieme che vi sono momenti in cui non sempre si può fornire attenzione continuativa e dunque che l’elasticità in determinate occasioni è d’obbligo e anche il cane maltese che è dotato di intelligenza viva imparerà velocemente ad essere conseguenziale.

Questa crescita in simbiosi è molto utile perché contribuisce a mantenere in serenità tutta la famiglia.

Il rapporto speciale che lega i bambini al proprio cane

In fondo è risaputo che il rapporto tra i bambini e un cane maltese è ciò di più intenso si possa ammirare nell’universo delle relazioni.

Per poterlo comprendere nelle sue specificità e correttamente analizzarlo si deve fare mente locale al concetto che sia i cani sia i bambini vivono la loro età nella più disincantata purezza, non sono ancora maliziosi e non capiscono le negatività che nell’età adulta sono presenti.

Il loro rapporto dunque fonda la sua ragion d’essere sui caratteri primitivi, originari, comuni ad entrambi.

D’altra parte le manifestazioni di affetto che si scambiano come bacini, leccate sulla faccia, rotolamenti sull’erba, il gioco gioioso sono momenti indimenticabili per il rapporto tra i bambini e un cane maltese, il legame e l’intensità del rapporto è sicuramente altamente educativo per entrambi e risolvere anche problemi legati a eventuali difficoltà nella crescita o nelle relazioni sociali.

La crescita di un bambino e del suo cane

Per cui la combinazione bambino cane maltese è il binomio perfetto per una crescita equilibrata e allegra del bambino che a sua volta accresce le doti del maltese.

Siamo sicurissimi che un bambino che ha un ottimo rapporto con il proprio cane lo riverserà sull’intero mondo naturale, comprendendo il valore dell’affetto, del rispetto degli esseri viventi e della salvaguardia della natura.

E di tutto ciò il bambino deve esserne consapevole e gli si deve ricordare e insegnare che l’amicizia e la vita in comune con un animale accresce moltissimo la sua cognizione della vita e dunque applicare ogni giorno ciò che ha imparato.

Questo rapporto tra i bambini e un cane maltese è da tempo studiato nella branca che si occupa delle abitudini nonché dei costumi degli animali; ed è significativo l’aspetto secondo il quale il bambino si comporta in un determinato modo secondo la sua visione di percepire l’animale quando quest’ultimo è presente.

L’educazione familiare che viene inculcata al bambino sin dalla nascita è quindi importantissima e fondamentale, specialmente riguardo al rispetto per tutte le creature e se questo rispetto è patrimonio del bambino sono superabili felicemente tutti i problemi e non esisteranno conflitti di alcun genere nel rapporto tra bambino e cane.

Come vengono visti i bambini da parte dei cani

Un altro aspetto che bisogna mettere in evidenza è il modo di vedere i bambini da parte del cane, i bambini in età fino a nove anni saranno considerati dal cane come cuccioli, come fratellini o compagni di gioco.

Una volta cresciuti, i bambini diventano esseri umani a tutti gli effetti e quindi è necessario fare delle precisazioni.

Se il cane è di genere maschile tenderà a trattare tutti i bambini come suoi figli e il suo istinto tenderà alla protezione ad oltranza.

Viceversa se il cane è di genere femminile può comportarsi in due modi diversi secondo quanto le suggerisce l’istinto; nel primo modo vede il bambino come un figlio di un cane di gerarchia più elevata, ossia di un capobranco e non interferirà in alcun modo anzi lo rispetterà sempre.

Nel secondo modo può percepire il bambino come figlio di un cane inferiore e potrebbe agire con istinti legati all’inferiore gerarchia e quindi diventare anche aggressiva.

Come comportarsi con il proprio cane

In ogni caso è fondamentale che non si strilli o si alzi il tono della voce quando il bambino si avvicina ad un cane in quanto, ovviamente, l’amico a quattro zampe si sentirà minacciato.

Vietare categoricamente di ‘torturare’ il cagnolino con oggetti o con le mani o con i piedi o con gesti fastidiosi, i genitori devono controllare che tutto questo non accada.

Il rapporto che si crea e che si deve facilitare da parte dei genitori/educatori, è basato sulla totale fiducia e va realizzato a piccole dosi unitamente a gesti fermi, ordini ben chiari e alla consapevolezza che il cane non è un giocattolo ma una creatura che merita rispetto e attenzioni e fa parte integrante della famiglia.

Solo così il rapporto tra i bambini e un cane maltese risulterà felice e aiuterà la crescita di entrambi in modo assolutamente positivo.

Cerchi altre informazioni riguardanti il cane Maltese?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *